Search
Reputation News
Servizio Pubblico: il web ha detto sì. L'analisi di Reputation Manager

martedì 22 novembre 2011

Servizio Pubblico: il web ha detto sì. L'analisi di Reputation Manager

L'analisi della web opinion sui social network a cura di Reputation Manager sul programma di Santoro, Servizio Pubblico

Servizio Pubblico

Il “Servizio Pubblico” di Santoro è davvero tale, per la Web Opinion? Pare di sì, dall’analisi di Reputation Manager, la società degli esperti reputazionali del web 2.0 - ha analizzato le opinioni online sul programma di Michele Santoro e il comportamento degli utenti su Facebook e Twitter durante le prime tre puntate.

L'ANALISI - È nato da una grande operazione di mobilitazione sul Web, Servizio Pubblico, il nuovo programma di Michele Santoro e, giunti alla terza puntata, ci siamo chiesti quali siano le prime impressioni degli internauti sulla trasmissione. Reputation Manager ha analizzato le opinioni espresse spontaneamente (ndr senza sollecito da parte di alcun ente di sondaggio) dai telespettatori nei canali informali, dunque forum, blog e Social Network.

Il 62% dei commenti ha avuto valore positivo , e riguardano in primis il successo dell’operazione e del nuovo format ideato dalla squadra di Santoro. Gli utenti del Web hanno subito accolto con favore il boom di ascolti realizzato a piattaforme unificate (web-reti locali- satellite) dalla nuova trasmissione: da molti viene sottolineato come motivo inedito e degno di nota il rilancio delle reti locali, dal punto di vista del contenuto oltre che degli ascolti.

LE CRITICHE SU STILE E CONTENUTI - Entrando nel merito delle scelte stilistiche e di contenuto ella trasmissione, il pubblico si divide: c’è chi apprezza i toni pacati e l’atmosfera più rilassata rispetto ad Annozero e chi d’altro canto lamenta rispetto al vecchio format la mancanza di contraddittorio, l’assenza di un’antagonista e quindi un calo nell’appeal del programma (nonostante diverse persone facciano notare la presenza del “cattivo” Lavitola nella prima puntata).

BOOM SU FACEBOOK - Il boom dell’interazione online su Servizio Pubblico è su Facebook, il canale che la trasmissione stessa ha scelto per interpellare gli utenti in diretta attraverso il lancio di sondaggi. Tra la pagina ufficiale e quelle non ufficiali, tutte a sostegno del programma, si contano: 230.792 Fan, 1643 Post, 40.476 Commenti e 205.898 like. L’ora in cui gli utenti postano di più è intorno alle 22.00 con in media 10.438 post. Decisamente più tiepida la partecipazione all’interno dei Gruppi: sono stati rilevati solo 3 gruppi aperti dedicati a Servizio Pubblico e due hanno valenza negativa. I numeri però sono del tutto trascurabili rispetto all’audience delle pagine: 757 membri, 376 post, 542 commenti e 253 like.

Un altro contesto di partecipazione al dibattito sempre più importante, specie nel corso della trasmissione, è Twitter. In totale attraverso la sua piattaforma social Reputation Manager ha rilevato, tra il 9 e il 18 novembre, 3359 tweet contenenti l’hashtag #servizio pubblico, con 922 tweet nella seconda puntata e 884 tweet nella terza (quindi l’attività si è mantenuta praticamente quasi costante nelle tre puntate). Attraverso un’analisi degli hashtag più correlati a #serviziopubblico si può avere un’idea degli argomenti che gli utenti associano alla trasmissione mentre la commentano: i primi tre in assoluto sono stati finora #piazzapulita (citato da chi fa zapping tra un programma e l’altro), #monti e #montisì (che danno già un’idea dello schieramento degli utenti di Twitter rispetto al nuovo premier). Nella terza puntata la parola più twittata è stata “Ferrara”: tra le 21.30 e le 22.30 gli utenti hanno commentato e ripreso parti del suo intervento mandato in onda da Santoro, alternando giudizi fortemente critici (“Giuliano #Ferrara e le sue parole non sono nè di destra, nè di sinistra. Sono semplicemente bellicose. #serviziopubblico”) all’ironia sarcastica: “a me Ferrara sembra dimagrito! sarà lo spread o la crisi ? #serviziopubblico”.

Operazione riuscita, dunque? “Gli utenti di web e social network parrebbero dire di sì, dopo le prime tre puntate – ha commentato Andrea Barchiesi, A.D. di Reputation Manager – ma potrebbe essere interessante riprendere quest’analisi tra qualche settimana, per vedere quali sono le opinioni sul programma (oltre che sul suo ideatore e conduttore) che resistono e si consolidano, dando vita a una vera e propria reputazione online della trasmissione Servizio Pubblico . Un po’ come succede per altri prodotti e servizi che come Reputation Manager tracciamo e analizziamo sul Web 2.0, del resto.”


Fonte: Affaritaliani.it

Pubblicato il (martedì 22 novembre 2011)
ARTICOLI CORRELATI

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it