Search
Reputation News
Valentino Rossi: la Rete ti vede così

venerdì 4 novembre 2011

Valentino Rossi: la Rete ti vede così

Un mito anche sul Web. La rubrica "Identità Digitale" di Reputation Manager su Espansione questo mese è dedicata al campione di Tavullia.

Valentino Rossi

Dopo la tragedia di Sepang, la sua prima dichiarazione è arrivata via Twitter.
«Ciao Sic: duro in pista, dolce nella vita, eri come un fratello minore».Ed è proprio sul web che il campione di Tavullia incassa un record di consensi, nonostante un campionato finito così. Tra sacro e profano, da “Dottore” a “Mito”, da “Leggenda” a “Dio”. Un successo al limite del culto della persona se non addirittura della divinizzazione. Con un unico vero scivolone: l’evasione fiscale.

Gli esperti di Reputation Manager hanno scavato l’identità digitale di Valentino Rossi su tre piani.

1. L’immagine personale. Biografia e famiglia: rapporto con il padre Graziano, a sua volta campione, opinioni sul suo carattere e la sua storia; ma anche parodie, imitazioni e leggende che circolano sul suo conto, sul web.
2. La carriera di campione: Le vittorie (e le sconfitte) con Aprilia, Yamaha, Honda e Ducati; le esperienze con Ferrari e nei rally; la rivalità con Max Biaggi
3. La comunicazione, in senso lato: la laurea ad honorem, la pubblicità, il Fan Club e anche – perché no? – il gossip.

Sono state analizzate quasi 132 mila pagine online, su oltre 2.000 domini diversi.
Il risultato è lusinghiero già a prima vista: oltre il 42% delle conversazioni su Valentino Rossi è positivo. Forum e blog sono i canali più attivi, coprono il 60% del totale dei contenuti su Valentino.
«La cosa che ci ha colpito di più è la mitizzazione, per non dire la divinizzazione sul Web 2.0 per iniziativa dei fan, tra i più creativi mai visti in Rete nel dargli soprannomi ed epiteti osannanti», dice Andrea Barchiesi, A.D. di Reputation Manager: «Su Facebook ci sono ben 479 fra Pagine e Gruppi dedicati al campione (frequentati per il 65% da donne!) e le pagine totali su di lui sono oltre 6 milioni, con 800mila fan. 21 pagine, 2 Gruppi e 2854 commenti attorno alla keyword Leggenda; 11 pagine e 1460 commenti per Mito e persino 9 pagine e 1572 commenti che lo acclamano Dio, un vero e proprio oggetto di culto: si leggono frasi come “Non avrai altro Dio all’infuori di Valentino Rossi”, “Valentino il Dio delle Meraviglie” o “Credo in un solo Dio, Valentino Rossi”.

L’enfant prodige non si monta la testa
Rossi in Rete è raccontato come un ragazzo prodigio, una personalità eclettica e attraente, un campione che gioca prima di tutto la carta della simpatia per conquistare il suo pubblico. Viene citato spesso il suo paese natale, Tavullia (nelle Marche) e il rapporto di complicità con il padre Graziano, ex campione, mentore e consigliere fidato. Valentino è apprezzato per non essersi montato la testa nonostante i 9 mondiali vinti, per essere rimasto sempre un ragazzo semplice legato alla sua terra, alla sua famiglia e ai suoi amici. Gli si riconosce un carattere solare, che non perde il sorriso nemmeno dopo una sconfitta.
Insomma, si dice nel Web, è «un professionista con il gusto del divertimento».
Gli innumerevoli soprannomi di Valentino si diffondono tra i siti in modo virale: solleticano la curiosità anche degli utenti che non sono propriamente suoi fan, ma semplici curiosi. Le discussioni vengono stimolate da supporter che si divertono a inventare giochi sui nomi del loro beniamino. Molti si cimentano a imitarlo davanti a telecamere amatoriali e pubblicano i loro video su YouTube.

Il “bambino mondiale” che ha vinto tutto
A proposito della carriera, un terzo delle conversazioni sulle performance in Ducati è negativo, ma solo perché è relativo ai risultati ottenuti. Scendendo in dettaglio, si vede che i fan sostengono sempre il campione e sono convinti che si riprenderà dopo l’incidente dell’anno scorso e i problemi alla spalla. Sottolineano le difficoltà con la moto, diversa e più problematica rispetto a quelle guidate in passato. Un aspetto molto apprezzato in Rossi è che, nelle trattative contrattuali, la scelta non viene mai fatta solo per i soldi. Per i fan, l’esperienza più importante è quella in Yamaha, che considerano il primo vero amore di Valentino, a cui il “Dottore” ha dedicato un’appassionata lettera d’addio che ha fatto il giro del Web. Suscitano curiosità le performance nei rally e al volante della Ferrari. Solo il 5% della sua immagine professionale è legato alla storica rivalità con Max Biaggi. Ma oggi non se ne parla quasi più.

Evasione ahi, ahi, ahi
Il gossip su Valentino è dominato dalla vicenda dell’evasione fiscale. Se per molti questo fatto non è gravissimo, dal momento che «non si è certi di come siano andate realmente le cose» e molti dicono che «la stampa ci ha messo del suo per trasformare la notizia in uno scandalo», per altri invece Valentino ha giocato sporco e merita di essere definito «ladro». In generale, l’episodio sembrerebbe aver gettato un’ombra negativa, sia pur lieve, sulla figura del pilota. O, almeno, sulla sua immagine sul web. Anche nel caso della laurea ad honorem, di cui è stato insignito nel 2005, il pubblico si divide; Rossi non si è spinto oltre il secondo anno di superiori e c’è chi ritiene che sia stata una trovata pubblicitaria di cattivo gusto, poco rispettosa nei confronti di chi si laurea per merito.
«Valentino è emblematico per quanto riguarda il concetto stesso di fan, oggetto di molte analisi nella cosiddetta Social Reputation Analytics» conclude Barchiesi: «Nei forum si discute spesso su cosa significa essere un suo fan. C’è chi gli manifesta affetto dedicandogli un tributo video su Youtube, o creando app per ricevere sul cellulare le notizie su di lui, o inventandogli soprannomi divertenti e sempre nuovi. Non c’è dubbio: i fan di Valentino Rossi sono tra i più attivi nella produzione di contenuti virali in Rete».

I RISCHI SUL WEB? VERAMENTE POCHI
Per Valentino Rossi il Coefficiente di Rischio Reputazionale si mantiene positivo quasi su tutta la linea: la sua Immagine Personale riscuote un ottimo CERR® di 1.72; la sua Carriera, di 1.54 (con una punta sull’argomento “prestazioni in Yamaha”, del 2.23); la sua comunicazione ha un punteggio un po’ più basso, dello 0.74, forse influenzato da un po’ di conversazioni negative a proposito della sua “Laurea ad honorem” che sprofonda in territorio negativo, a -0.52. L’argomento più discusso in assoluto sul Web 2.0 è la sua entrata in Ducati, con un video (postato da Quotidiano.net) che ha avuto 320mila visualizzazioni e 151 commenti. Il video più commentato di sempre (anche in negativo) è però quello intitolato “L’Italia di Valentino Rossi“, un servizio de La7 sull’evasione fiscale che, con 326 mila visualizzazioni e 1.038 commenti, lo rappresenta come il simbolo di una classe privilegiata e al di sopra delle regole.

Per scaricare la ricerca completa vai sul sito di Espansione

Pubblicato il (venerdì 4 novembre 2011)

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it