Search
Reputation News
Londra 2012: al cibo italiano va la medaglia d'oro. L'analisi di Reputation Manager per Mark up

venerdì 12 ottobre 2012

Londra 2012: al cibo italiano va la medaglia d'oro. L'analisi di Reputation Manager per Mark up

A caccia di informazioni sui migliori ristoranti italiani a Londra; ma anche di ricette semplici da proporre agli amici davanti alla televisione. Per sentirsi tutti un po’ campioni

Fashion Reputation Manager-Mark Up 2012

La cucina italiana alle Olimpiadi di Londra ha rappresentato essenzialmente due cose: il simbolo di un’alimentazione sana, perfetta per i campioni, e un asso nella manica per organizzatori e operatori del settore, che lo hanno utilizzato come richiamo per i visitatori puntando su un tappeto rosso di eventi e mondanità made in Italy intorno ai giochi olimpici.

Abbiamo analizzato i contenuti on line in lingua inglese nel periodo delle gare alla ricerca dei contesti di conversazione sul consumo di cibo italiano a Londra , e le tre parole più correlate in assoluto sono: restaurant, choice, starter mentre gli alimenti più nominati: pizza (27%), oil (17%), tomato (11%), pasta /spaghetti (9%) . La distribuzione dei contenuti si concentra soprattutto nei canali informali: blog (42,41%), portali tematici (15,5%) e Forum (12,12%), seguono siti news e portali istituzionali.

Gli atleti prima delle gare prediligono mangiare i cibi italiani, per la ricchezza di carboidrati e l’apporto energetico, ma al contempo leggero e vario, fatto di ingredienti sani e biologici. Sui blog che discutono sulle diete più adatte per i campioni, scorrono carrellate di foto che ritraggono i piatti tipici italiani: spaghetti in bianco o al sugo, mozzarella e pomodoro, bruschetta. La cestista statunitense Lindsay Whalen, che a Londra ha avuto il suo debutto olimpionico, nel suo diario-racconto dei momenti d’oro di questa esperienza ricorda quando prima della gara mangiava cibo italiano per fare il pieno di carboidrati, cominciando dalla pasta per finire con il tiramisù.

Sul sito di opinioni Yahoo. Answer.uk, discutendo le ottime performances degli atleti cinesi, un utente italiano difende l’orgoglio nazionale indicando nella corretta alimentazione un nostro punto di forza assoluto rispetto agli altri. Il made in Italy è stato utilizzato dai londinesi anche come attrattiva per i visitatori, creando guide gastronomiche, menù speciali nei ristoranti, ed eventi di esposizione e vendita dei prodotti italiani.

Nel cuore di Covent Garden è stata organizzata l’esposizione “Benvenuta Italia Street”, e particolare rilievo on line è stato dato allo spazio “Piacere Modena” dedicato ai vini e agli alimenti tipici prodotti in Emilia e che rappresentano la cucina italiana nel mondo: primi tra tutti il Parmigiano Reggiano e il crudo di Parma, ma anche zampone e aceto balsamico. Una scelta forse non casuale, dato il periodo di grande difficoltà per la produzione del territorio emiliano in seguito al terremoto. Conferma della grande attenzione alla qualità dei prodotti italiani, oltre che al loro gusto, il dato sul sul successo degli alimenti a denominazione di origine protetta (PDO) e indicazione geografica tipica (PGI): più di dodicimila persone li hanno acquistati. Qui accanto a salumi e formaggi, sono annoverati anche oli e aceto balsamico come prodotti biologici pregiati.

Accanto alle proposte, troviamo anche le richieste. La domanda più frequente degli utenti è sul rapporto qualità-prezzo dei ristoranti italiani, quali sono i migliori a Londra. Spesso vengono indicate le pizzerie vicino agli stadi e agli spazi dove avvengono le gare e in particolare quei ristoranti che in occasione delle olimpiadi propongono offerte speciali. Come fonte di informazioni viene di frequente citato il sito Enzo’s Pizzeria che consiglia un elenco di ristoranti italiani a seconda delle diverse esigenze. I ristoratori cercano di attirare clienti, puntando anche sul design e l’estetica, utilizzando il tema olimpico non solo nei piatti ma anche nel look dell’intero locale.

Accanto all’aspetto mondano, legato molto al turismo, tanti vivono i Giochi come un momento di convivialità casalinga da vivere con gli amici, abbinando il tifo alla cucina. In particolare gli utenti si scambiano consigli su quali piatti preparare per celebrare le cerimonie di apertura e chiusura e i Paesi protagonisti. Anche qui l’occhio vuole la sua parte: tra i suggerimenti più orginali quello di preparare una pizza e disporre la farcitura a mo’ di cerchi olimpici.

Pubblicato il (venerdì 12 ottobre 2012)

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it