Search
Reputation News
La reputazione online dello spread

martedì 6 novembre 2012

La reputazione online dello spread

Cosa dice il web italiano sulla parola chiave dell'anno 2012? Quanto è conosciuto lo spread e a cosa viene associato nell'immaginario collettivo?

Reputation Manager, ha analizzato le conversazioni online sullo spread, in relazione a tre categorie: la sua definizione; i commenti e le riflessioni sulla condotta dei leader internazionali per contrastarne l’aumento; le considerazioni sulla relazione con l’euro, che impatti hanno l’uno sull’altro.

Leggi l'articolo pubblicato su IlSole24ore.com

La Reputazione Online dello spread from Reputation Manager

Il dato più interessante riguarda le associazioni ricorrenti del termine: ben il 44% dei contenuti riguarda il ruolo dei politici sulle variazioni dello spread, mentre il 30% riguarda l’euro , e solo il 26% la definizione della parola , che è anche il campo in cui le conversazioni sono più pacate e neutrali.

La percentuale più alta di negatività (che coincide in totale il 49% delle conversazioni rilevate)si concentra nelle considerazioni sull’Euro, evidenziando un diffuso euro-scetticismo e una certa insofferenza nei confronti della moneta unica : alcuni ritengono l’uscita dall’euro una delle strade possibili per contrastare l’aumento dello spread. L’analisi CERR® del resto conferma che l’impatto più negativo è proprio legato al rapporto dello spread con l’Euro(0,8).

Sul rapporto tra spread e politica, Monti è decisamente il politico più associato (42% dei contenuti) allo spread (un po’ per le sue numerose dichiarazioni quotidiane, un po’ per le aspettative verso l’azione del governo in corso), sopra Berlusconi, Merkel, Hollande, Obama e Sarkozy. Si conferma come l’uomo cruciale in questo delicato frangente.

TWITTER ASSOCIA SPREAD A CRISI…MA CI RIDE SOPRA (A DENTI STRETTI)

E proprio a proposito di crisi, parola che come abbiamo visto spesso ricorre in tandem con spread, sorprende l’analisi degli hashtag correlati a «spread» fatta tra agosto e settembre 2012 da Reputation Manager. Prima di “economia”, “Germania”, “Merkel”, e di poco dopo “Italia” e “Monti”, infatti, l’hashtag più associato a spread è quello di #filmcrisi - uno di quegli hashtag che spesso nascono su Twitter per gioco - con una serie di titoli di film davvero spiritosi. Da “Spread Runner” a “The Woman in Spread”, da “Indiana Spread e la BCE maledetta” a “L’amore ai tempi dello spread”, da “Ispettore Monti, il caso spread è tuo!” a “Va dove ti porta lo spread”, i fan di Twitter hanno dato fondo alla loro memoria cinematografica e alla loro fantasia, quasi a voler alleggerire la pesantezza anche semantica della crisi e dell’incomprensibilità degli Animal Spirits che governano certe dinamiche economico-finanziarie.

“La ricerca sulla reputazione online dello spread dimostra – ha commentato Andrea Barchiesi, A.D. di Reputation Manager - come, su temi più specialistici, la voce della Rete possa essere influenzata anche da chi non necessariamente se ne intende di più, ma sa toccare le corde giuste dei propri fan o follower, anche quelle emotive, per creare viralità. Le testate giornalistiche fanno il loro mestiere, ma sono poi gli utenti singoli a decidere a chi dar credito, ed è questo che crea influenza. Un consiglio spontaneo va ai politici: saper spiegare meglio certi meccanismi, buoni o cattivi che siano, può favorire anche la loro reputazione presso i cittadini digitali, almeno in termini di autorevolezza. Ad esempio, la Rete reagisce talvolta con forza alla chiarezza divulgativa, a volte persino cruda, del Premier Mario Monti ma, a ben guardare i trend, gli effetti in termini di accettazione di lungo periodo sono poi migliori: dunque è una crudezza che scatena polemiche ma che poi viene apprezzata.”

Pubblicato il (martedì 6 novembre 2012)
ARTICOLI CORRELATI

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it