Search
Reputation News
Susanna Camusso, la Rete ti vede così

venerdì 6 aprile 2012

Susanna Camusso, la Rete ti vede così

Se il web non mette in discussione le capacità della persona, il suo ruolo di Segretario della Cgil proietta un’ombra negativa sulla sua reputazione. In questo ambito oltre il 20% di commenti è negativo, mentre il 70% neutrale

Susanna Camusso Identità Digitale Reputation Manager

Scarica la ricerca completa

Privato sì, pubblico ni Nel caso della numero uno della Cgil l’immagine che emerge è davvero composita: molto più positiva come “donna impegnata in politica” che come rappresentante del maggior sindacato italiano. Anzi, questo ruolo proietta un’ombra negativa sulla sua immagine, in quanto la identifica con il sindacato stesso, che in questo momento non gode in Rete di una buona reputazione.

L’immagine di Susanna Camusso può essere divisa in due: da un lato l’immagine personale come emerge da biografia, opinioni, parodie, e dall’altro la carriera in politica e soprattutto nel sindacato, nel movimento per i diritti delle donne “Se non ora, quando?” e naturalmente in Fiom e Cgil.

Sono state analizzate 24.300 pagine da 732 domìni. L’88% dei contenuti online si concentrano sulla sua militanza politica e sindacale, solo il 12% parla della biografia e immagine personale della donna Susanna.

Nell’ambito politico-sindacale oltre il 20% di commenti è negativo, mentre il 70% delle conversazioni è neutrale. Il 10% di commenti positivi si trovano in gran parte sui video, sulle testate giornalistiche e sui blog. È interessante notare che i contenuti positivi, sebbene numericamente più scarsi (la metà di quelli negativi) sono più potenti, sia in termini di valore del dominio e rilevanza, sia di connotazione emotiva e di viralità: tanto è vero che il Coefficiente di Rischio Reputazionale (CERR) non scende mai sotto lo zero, ed è decisamente positivo nel caso dell’impegno di Camusso per i movimenti delle donne. Per tutti i navigatori italiani, il Segretario Generale della Cgil è una donna molto forte, e la sua immagine mascolina è veicolata da battute sull’aspetto fisico e dalla satira che la mostra come molto temuta dai politici. C’è addirittura chi la paragona ad Angela Merkel. Considerata troppo moderata per i detrattori di sinistra, è invece estremista e incoerente per i detrattori di destra.

Gran parte della negatività deriva delle opinioni associate al sindacato in quanto tale, più che a lei come persona. Nei video Susanna Camusso è vista anzitutto come donna impegnata, e solo in seconda battuta come sindacalista: altrimenti non si spiegherebbero la viralità e il numero di visualizzazioni e commenti (anche positivi) collegati ai primi video in classifica.

Solo cinquemila fan I commenti di Facebook si concentrano principalmente entro la Fan Page Ufficiale «Susanna Camusso segretario generale della Cgil» che conta solo 5.466 fan, in maggioranza (62%) donne. Gli argomenti più gettonati su Facebook in collegamento alla Camusso, oltre a “lavoro” e quanto vi ruota attorno, sono le “pensioni”.

Velista, ma sobria Su Twitter il panorama è un po’ diverso: con un picco l’11 marzo, il topic più twittato insieme al nome Camusso è stato #TAV e #noTAV, ancora prima di “lavoro”. In generale, non sembra apprezzata dai follower l’apertura all’alta velocità del segretario Cgil, giustificata con l’incremento dei posti di lavoro: tra i più retwittati, “@SusannaCamusso, utile all’occupazione si può anche senza devastare una valle. Sai, ospedali, insegnanti, treni pendolari”. Tra gli altri tweet più cercati dopo i prevedibili “lavoro” e “Cgil” (e Ballarò), “Fornero” e “art.18” se la giocano testa a testa.

Come già detto, solo il 12% delle conversazioni online fa riferimento all’immagine personale di Camusso, e di queste il 33% è negativo. In particolare, è negativo il 67% dei contenuti sui blog e il 56% di quelli delle testate giornalistiche. Quasi tutti si concentrano sulla sua biografia, dipingendola come una donna capace, ma anche fortunata (per esempio sotto l’aspetto economico) e preda di contraddizioni.

È frequente da parte dei suoi detrattori l’ironia sulla sua passione per la vela, che stonerebbe con la tenuta da operaia sfoggiata nei comizi («non ha non ha mai lavorato in fabbrica un solo giorno»).Lei dal canto suo ha specificato più volte in interviste varie che non possiede una barca e che preferisce affittarla. E c’è chi – persino sul Foglio – apprezza la sua sobrietà anche nei momenti di riposo: «Camusso sa cos’è la crisi e d’altro canto è abituata alla frugalità, visto che passa quasi tutte le vacanze sulle barche di uno spartanissimo centro velico bretone».

Anche il suo sbarco virtuale su Twitter pare aver suscitato attenzione. Per esempio è stato commentato così dal giovane giornalista e blogger Damiano Celestini: «A me il fatto che il suo primo tweet sia stato “sono io per davvero” fa un po’ tenerezza. Sarà che invecchio. E poi “cerco solo di orientarmi e capire meglio”: social network e sindacato non sono poi così diversi».

La Cgil sembra appannare la reputazione di Susanna Analizzando le conversazioni sulla sua carriera politica e sindacale, dal Partito Socialista alla Cgil, passando per Fiom, movimenti e associazioni, scopriamo che la negatività, sebbene inferiore al 20%, si concentra proprio sul suo ruolo di Segretario Generale del maggiore sindacato italiano, che non gode di molta stima attualmente in Rete.

«Questo va a riprova del fatto che legare la propria reputazione online a un ente (in altri campi potremmo dire azienda, o prodotto) che non crea buona reputazione e spesso inficia un’immagine sotto altri profili stimata e valutata positivamente dalla Rete», commenta Andrea Barchiesi, A.D. di Reputation Manager . «Se Susanna Camusso fosse una nostra cliente e ci chiedesse di consigliarla e indirizzarla sul suo Personal Branding (magari perché intende cambiare carriera e riallocarsi in un altro ruolo – politico, istituzionale o persino aziendale, poco importa), le consiglierei di valorizzare e puntare sui contenuti che attestano il suo impegno e la sua serietà in tutte le aree fuori dal sindacato. In particolare in quelle relative al movimento delle donne, che sembrano essere in grado di bilanciare la negatività raggiunta altrove».

Pubblicato il (venerdì 6 aprile 2012)
ARTICOLI CORRELATI

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it