Search
Reputation News
Business School 2013: la Rete si vede così

lunedì 10 giugno 2013

Business School 2013: la Rete si vede così

La reputazione online dei nostri master è buona, ma... si può fare di più! La ricerca di Reputation Manager per Espansione di Giugno 2013.

Reputation Manager per il secondo anno consecutivo ha analizzato la reputazione online delle business school italiane. L’analisi è stata condotta prendendo in esame per ogni Scuola, gli aspetti principali che ne costituiscono la reputazione nel percepito degli utenti. Immagine, Qualità didattica e Placement si confermano i tre parametri più importanti nella valutazione complessiva. Mentre il prezzo è il fattore che pesa di meno, preceduto da ore di insegnamento e certificazioni.

SCARICA LA RICERCA COMPLETA

In generale si  rileva un deciso calo dei contenuti ugc (user generated content), ovvero di opinioni e giudizi espressi direttamente dagli studenti o dalle persone interessate ai Master, a vantaggio di contenuti istituzionali o articoli.

“Si nota infatti che quest’anno gli Istitui hanno potenziato la comunicazione web (aspetto che l’anno scorso risultava invece un po’ carente)- commenta Andrea Barchiesi CEO di Reputation Manager - Il canale privilegiato scelto dagli Istituti per comunicare la propria offerta è stato quello dei video online: tra i domini più attivi ci sono infatti Youtube.com, dove si rileva una presenza rilevante soprattutto di SDA Bocconi e Fondazione CUOA, e Careertv.it, una tv online dedicata proprio ai Master dove vengono raccolte le video testimonianze di studenti e docenti.”

Come l’anno scorso abbiamo rilevato più domande e richieste di informazioni che giudizi o racconti di esperienze e l’aspetto al quale si tiene di più è quasi sempre il placement:

“salve Mister master cosa mi consiglio tra la luiss, la Bocconi, Istud o il sole 24 ?Sopratutto quale mi potrà permettere di trovare lavoro più facilmente o anche avere una formazione più valida? Attualmente sono laureato in Marketing”

Per quanto riguarda il social,  su Facebook, la Scuola più attiva è ESCP Europe, che ha una Fan Page Ufficiali di quasi 13mila fan (e diverse altre locali che rientrano nella top 10 delle più seguite), al secondo posto troviamo Fondazione CUOA con 12.318 fan e poi MIB School of Management con 9.531 fan.

In generale la didattica master sembra oerientarsi maggiormente verso aree di preparazione che vanno oltre alle classiche specializzazioni di Economia, Finanza e Diritto. Tendono a specializzarsi nei settori di crescita degli ultimi tempi quali: lusso, green, ristorazione, food, gestione rifiuti, farmaceutica.

Le metodologie didattiche stanno assorbendo le nuove tecnologie offerte come la frontiera dell’e-learning e si tende a premiare le categorie meno facilitate sia dal punto di vista economico che sociale (facilitazioni per le donne).

Molto importante l’aspetto internazionale dei corsi come nel caso della SDA e Mip annoverate tra le 70 accademie più prestigiose al mondo.

Per alcuni istituti si nota che l’utilizzo dei social è utile come luogo per la diffusione delle informazioni relative ai master.  Sono sempre importanti le collaborazioni con società come KPMG necessarie per le credenziali del master. Le persone si iscrivono per poter avere una possibilità in più d’accesso a questi istituti, società. Attenzione alla preparazione per il ricollocamento degli over 45 come nel caso del Sole24ore.

In definitiva a partire dall’analisi di tutto il conversato online si possono  stilare due classifiche, una per visibilità ovvero per volume di conversazioni online – che quest’anno premia SDA Bocconi  con il 20,91% e ruba lo scettro a Luiss che scende al secondo posto con il 19,86% e poi Ipsoa con il 13, 94 (v. classifica completa nel box):

1)      SDA Bocconi 20,91%

2)      Luiss  19,86%

3)      Ipsoa 13,94%

4)      Istud 8,71%

5)      MIB 5,92%

6)      Ifoa 5,57%

7)      Formazione24ORE 3,83%

8)      Fondazione Cuoa 3,48%

9)      Escp/Eap 2,09%

10)   Almaweb 1,05%Almaweb 2,09%

11)   Alte Scuole- Cattolica 1,57%

 

Una per reputazione, analizzando il CERR (Coefficiente Effettivo di Rischio Reputazionale), da -5 a +5:

1)      SDA Bocconi 0,26

2)      Luiss  0,22

3)      Mip 0,15

4)      Ipsoa 0,13

5)      Istud 0,07

6)      Sole24Ore 0,06

7)      Cuoa 0,04

8)      Mib 0,04

9)      Escp/Eap 0,02

10)   Almaweb 0,01

che conferma al primo e secondo posto SDA Bocconi e Luiss, mentre al terzo MIP che rispetto all’anno scorso guadagna ben 2 posizioni, bene anche IPSOA al quarto sempre con due posizioni in più rispetto al 2012.

Perdono qualche colpo invece: Istud al quinto (-2 posizioni), CUOA al settimo (-3 posizioni) e MIB all’ottavo (-1 posizione). Mentre Formazione24ore sale dall’ottavo al sesto posto.

In generale le Scuole continuano ad avere  un indice reputazionale che supera di poco lo 0, considerando un range compreso tra -5 e + 5.

Questo è dovuto principalmente al fatto che la valenza delle conversazioni è per lo più neutrale: molti comunicati stampa, schede descrittive dei master e pochi giudizi espressi dagli studenti.

Dall’analisi dell’impatto emotivo si nota infatti che il tono positivo ha un trend molto basso, concentrandosi nell’area della neutralità, e d’altro canto che sono diminuite anche le negatività, ridotte praticamente a zero.

Rispetto a questo scenario- continua Barchiesi- il consiglio che si può dare è quello di continuare a potenziare la comunicazione sul web 2.0, in particolare su canali social come Facebook, Youtube e Twitter molto utilizzati dai potenziali candidati.

Pubblicato il (lunedì 10 giugno 2013)
ARTICOLI CORRELATI

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it