Search
Reputation News
AFFARI & FINANZA|Reputation Manager: l'ascesa di Starace, raggiunto il secondo posto

lunedì 30 novembre 2015

AFFARI & FINANZA|Reputation Manager: l'ascesa di Starace, raggiunto il secondo posto

La classifica di ottobre-novembre sulla reputazione on line dei Top Executive in Italia, realizzata in esclusiva da Reputation Manager per La Repubblica-Affari&Finanza.

Sergio Marchionne anche nel periodo ottobre-novembre si conferma in testa alla classifica di Reputation Manager con un punteggio di 75,2 su 100. Francesco Starace conquista il secondo posto con 54,3 punti e subito dopo Marco Patuano si piazza al terzo con 54,2.

Marchionne è il più citato nelle conversazioni on line con 42.932 mentions (+3%). A seguire Urbano Cairo (9.596, +2%),  John Elkann (6872, +2%) e Diego Della Valle (6043, +3%). I meno citati sono Carlo Cimbri (470, +4%) e Massimo Tononi (288, +5%).

IDENTITA’ DIGITALE E QUALITA’ DEI CONTENUTI

I tre migliori:

1)Sergio Marchionne, è al primo posto della classifica con 75,2 punti, un punteggio stabile, perde infatti meno di un punto rispetto alla rilevazione precedente. Nell’ultimo periodo la sua identità digitale è associata principalmente a:

-     debutto di Ferrari a Wall Street

-premio speciale per il business internazionale, conferitogli durante il gala annuale della National Italian American Foundation (Niaf), la potente associazione italo-americana statunitense che ha festeggiato 40 anni.

“Il mondo è grande e ci sono enormi opportunità per Ferrari”, ha detto Sergio Marchionne, presidente della Casa di Maranello, che sabato scorso al 40° Gala della NIAF aveva ricevuto il premio stato premiato per la “Leadership in Business””

“Questa azienda, passando da Montezemolo a Marchionne, ha avuto un biennio da record. Produce oltre 7000 auto l’anno, con utili da 423 milioni l’anno. E’ più un brand che un’azienda automobilistica, in quanto quelli che non possono permettersi le auto Ferrari, acquistano i gadget e il merchandise nei vari Ferrari store sparsi in tutto il mondo.”

2)Francesco Starace conquista il secondo posto con 54,3 punti, guadagnando una posizione. Questo mese temi centrali associati al manager sono:

-avvio della produzione della centrale idroelettrica in Colombia

-“pace fatta” con Greenpeace: “Dopo nove anni di guerra giudiziaria nasce un'intesa. Con il nuovo amministratore delegato, Francesco Starace, l'azienda elettrica vira dal carbone e dal nucleare alle fonti rinnovabili e alle smart grid puntando alla leadership europea” 

3)Marco Patuano, al terzo posto con 54,2, l’AD di Telecom guadagna due posizioni e 3,8 punti in più grazie soprattutto alla sua “proposta di   una "pax regolatoria" con Fastweb e Vodafone e di un accordo "a entrambi i livelli", che cioè "fissi le regole per il futuro" e risolva anche le questioni pendenti in tribunale”.

Per quanto riguarda la partecipazione della francese Vivendi al capitale di Telecom, molte testate evidenziano la posizione dell’AD Patuano sul valore positivo di un incremento delle quote di Vivendi e sulla complementarietà degli obiettivi tra le due aziende:  "Noi abbiamo ambizione di essere protagonisti nel mondo della banda ultralarga e della distribuzione di contenuti: mi sembra che la complementarietà sia evidente", conclude l'ad tornando sulla scelta della media company francese guidata dal finanziere Vincent Bolloré di salire nell'azionariato di Telecom.” http://www.adnkronos.com/soldi/economia/2015/10/06/vivendi-sfiora-telecom-patuano-interesse-strategico-non-tattico_0PYO0UQ5v5wJKp6UGzq1rL.html

New Entry

Giuseppe Recchi , Presidente di Telecom, entra in classifica al settimo posto con 51,8 punti. La sua identità digitale è positiva e ben posizionata, sempre in associazione a strategie e piani di Telecom e in generale al mondo delle telco. In particolare, nell’ultimo periodo un tema positivo rilevante è la proposta di Recchi per lo sviluppo della banda ultra-larga: «Rottamiamo il non digitale». È l’appello/proposta lanciato dal presidente di Telecom Italia Giuseppe Recchi dalla platea del tradizionale incontro caprese organizzato da Ey-Between che quest’anno ha per titolo “Digitale per la crescita”. Viene prima l’uovo o la gallina?, viene prima la banda ultralarga o la domanda di servizi che la richiede? Per Recchi si è ormai capito che le due cose devono procedere in parallelo. E quindi, più che di tassa digitale, bisognerebbe parlare appunto di «incentivazione alla rottamazione del non-digitale». http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2015-10-10/recchi-rottamiamo-non-digitale-081532.shtml?uuid=ACCHupDB

Pubblicato il (lunedì 30 novembre 2015)
ARTICOLI CORRELATI

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it