Search
Reputation News
Klout e il sistema dei Perks in Italia

giovedì 13 settembre 2012

Klout e il sistema dei Perks in Italia

Le imprese italiane sono ancora lontante da un sistema del genere sono attualmente ad uno stadio “precedente” dedicato al controllo dei luoghi della Rete dove si parla dei loro prodotti, spiega Andrea Barchiesi

Il sistema dei Perks ideato da Klout si basa sul principio in base al quale un influencer, in teoria, è in grado di convincere le persone ad acquistare un prodotto. L’aspetto commerciale è dunque uno dei più importanti di Klout. Le principali aziende americane stanno stringendo degli accordi con Klout il quale, in base al punteggio, località di residenza dell’utente e argomenti in cui è influente, assegna ai suoi iscritti i “Perks“, campioni gratuiti o prove omaggio di prodotti commerciali.

L’utente può poi scegliere di non farne parola con nessuno, o di pubblicare una recensione di quel prodotto, il che diventa per lo sponsor una pubblicità da una persona influente nella sua categoria merceologica.

Di esempi concreti non ne mancano: la Red Bull in collaborazione con Mini regala un pacchetto di 4 bibite energetiche e un pass per una prova su strada della nuova Mini Cooper agli utenti di Montreal, in Canada, ottenendo tutte recensioni positive.

Fa lo stesso Neutrogena, che ha donato un campione della sua crema esfoliante e della lozione per il viso di nuovo agli utenti canadesi, guadagnandosi complimenti su Klout e una pagina celebrativa su Facebook. Anche Apple regala un anno di licenza per l’applicazione di condivisione foto “Revel“, ottenendo però alcune critiche da utenti che non erano riusciti a scaricare il software.

Ma guardando al nostro paese il meccanismo dei Perks risulta insolito e non del tutto convincente : “Le imprese italiane sono ancora lontante da un sistema del genere – spiega ad Alground, Andrea Barchiesi, Amm. Delegato di Reputation Manager – sono attualmente ad uno stadio “precedente” dedicato al controllo dei luoghi dove si parla dei loro prodotti, ovvero siti, blog e i social network.”

E su quello che potrebbe entusiasmare, Barchiesi frena: “Il meccanismo del regalo non è pericoloso in sè, ma ripeto spesso che la rete ha gli anticorpi: gli influencer che scrivono e gli utenti che leggono potrebbero pensare che le aziende vogliono comprarli e manipolarli, e questo potrebbe scatenare delle reazioni violentissime”.

Secondo l’analisi di Barchiesi solo il tempo e l’evoluzione della cultura dell’utente potrà dirci se il sistema dei Perks potrà attecchire, ma dal punto di vista dell’efficacia commerciale avvisa: “Essere influenti su Klout, che è poi semplicemente un sito privato, non significa nè essere capaci di vendere un prodotto, nè di essere vicini ai valori del marchio“. Un utente autorevole nel campo della telefonia ma che “ha simpatie filonaziste” è l’esempio di Barchiesi per far comprendere quanto l’influencer possa essere lontano dai valori aziendali.

“Se un cliente mi chiedesse di gestire il suo account su Klout – conclude l’ingegnere reputazionale – preferirei dirottarlo verso altri sistemi più precisi e basati su un campione più rappresentativo del suo mercato”.

Fonte: Alground.com

Pubblicato il (giovedì 13 settembre 2012)

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it