Search
Reputation News
Fedina digitale senza macchia

martedì 30 settembre 2014

Fedina digitale senza macchia

Migliorare la reputazione online è possibile con alcuni accorgimenti. Capital intervista Andrea Barchiesi.

Commenti, scandali, passi falsi o, peggio, attacchi a tappeto da parte di ex dipendenti e collaboratori, concorrenti più o meno sleali o perfetti sconosciuti: tutto questo può succedere in internet. E il web non dimentica, praticamente impossibile cancellare quel che scredita un'azienda, un prodotto, un manager in carriera. La reputazione online è cruciale e ricorrere a servizi specifici per mantenerla senza alcuna macchia sarà sempre più strategico.
Parola di Eric Schmidt, ex ceo e ora presidente esecutivo di Google, e di Jared Cohen, manager di Google Ideas, che nel libro The New Digital Age: Reshaping the Future 0/ People. Xations and Business tracciano un affresco sulle ripercussioni nella vita di tutti dell'avvento dell'era digitale, con un focus sull'identità online. E che siano i «signori Google» a mettere in guardia è significativo: proprio i motori di ricerca, Google in testa, hanno reso qualsiasi tipo di informazione alla portata di tutti. «Fino a pochi anni fa la reputazione dei singoli o delle società era mnemonica», ricorda a Capital Andrea Barchiesi, 43 anni, fondatore e ceo della società di consulenza Reputation Manager. «Oggi basta digitare un nome su internet perché si recuperi tutto o quasi vi sia mai stato detto o scritto». Anche le cose sgradevoli. Ma intervenire, limitare i danni, si può tenendo presente un dato sopra tutti: il 94% degli utenti web non va oltre la prima pagina fornita da Google, ossia i primi 10 link relativi a una ricerca, e il 4,6% si ferma alla seconda pagina. In altre parole: è sufficiente far scivolare eventuali contenuti sgraditi in terza pagina perché si abbiano ottime probabilità di ridurne drasticamente la visibilità. È quel che in gergo tecnico si chiama «scalare» Google. La strategia conta tre fasi. Primo, redazione di contenuti positivi scritti con specifici accorgimenti in grado di sollecitare i motori di ricerca: contano le parole chiave e la loro densità di utilizzo all'interno del testo. Ma bisogna usare cautela: «Se la parola chiave è il nome di un'azienda, non posso scriverla cinque volte di fila, perché i filtri dei motori di ricerca identificheranno quel testo come corrotto e non lo indicizzeranno», avverte Barchiesi.
Che mette in guardia anche dal rischio di essere bannati, ossia espulsi da Google e altri motori in caso di trucchetti e azioni scorrette reiterate. Secondo intervento possibile: indicizzazione e posizionamento dei testi ricorrendo a tecniche di ottimizzazione della loro presenza online.
E' ciò che gli esperti chiamano Seo (Search engine optirmzation) e punta a far inserire contenuti specifici nei database dei motori di ricerca perché siano visibili il più possibile. Terza tecnica di miglioramento della reputazione
online: messa a punto del link building. Si fa in modo che i contenuti redatti siano citati e ricevano link da fonti terze. Più collegamenti esterni si hanno, più si ha probabilità di scalare Google.
Altro punto importante: Google non indicizza quanto pubblicato sui social network, a cominciare da Facebook. O meglio, mostra il link al profilo della singola azienda/persona, nient'altro. Fra i due giganti del web è del resto in corso una guerra totale, Google ha lanciato Google+, che è di fatto un social network. Quindi la presenza su Facebook e simili,pur utilissima, non può essere la sola vetrina di cui ci si avvale per migliorare l'immagine online, avvertono gli specialisti. Barchiesi, per esempio, spiega:
«Nei nostri interventi di ingegneria reputazionale assicuriamo una copertura a 360 gradi della rete con il passaggio al setaccio costante anche di blog, forum, siti di opinioni e di recensioni, community di ogni tipo, piattaforme chiuse o aperte». Azioni offline di tipo legale non sono escluse, soprattutto in caso di contenuti diffamatori ì cui responsabili si rifiutano di rimuovere anche dopo ripetuti solleciti.
Pubblicato il (martedì 30 settembre 2014)

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it