Search
Reputation News
Facebook e il nuovo algoritmo: ritorno alle origini o restyling reputazionale?

venerdì 19 gennaio 2018

Facebook e il nuovo algoritmo: ritorno alle origini o restyling reputazionale?

Anno nuovo e nuovi propositi di cambiamenti: Mark Zuckerberg decide una nuova e inattesa modifica nell’algoritmo del social network blu.

Come accade spesso l’anno nuovo porta con sé nuovi propositi di cambiamenti. Forse è esattamente questo ciò che ha spinto Mark Zuckerberg a decidere una nuova e inattesa modifica nell’algoritmo di News Feed all’interno della sua piattaforma social.

Eh sì, perché Facebook, proprio da questo mese, ha annunciato che verranno privilegiati all’interno della home i post di amici, di familiari e di persone con cui interagiamo maggiormente a scapito di quelli di news o di pubblicità aziendale. Ora dunque in pole position all’interno della nostra bacheca, ci saranno gli aggiornamenti degli utenti con cui siamo maggiormente in contatto o gli account e le pagine social che commentiamo più spesso.

L’obiettivo? Probabilmente quello di tenerci ancorati all’ecosistema social il più possibile, e quale è il modo migliore per farlo se non far sì che il tempo speso sulla piattaforma social ci piaccia e ci piaccia anche tanto? “Vogliamo aiutare le persone a rimanere in contatto e avvicinarle agli amici importanti. E assicurarci che il tempo speso su Facebook sia ben speso”. Così Mark Zuckerberg ha motivato la sua recente scelta. Una sorta di “ritorno alle origini” come in molti lo hanno definito. Ma siamo sicuri che alla base di questo importante cambiamento ci sia solo una ragione di tipo qualitativo? Nì! Probabilmente il nuovo aggiornamento è stato fatto anche per risolvere o quantomeno migliorare i recenti problemi di “reputazione” di Facebook causati dallo scandalo delle fake news scoppiate dopo le elezioni politiche di Donald Trump e dai frequenti contenuti inneggianti al razzismo e al terrorismo che proliferano sempre più spesso all’interno del social network blu. Altri rumors ipotizzano che le recenti modifiche siano state fatte per trovare un modo di reinventarsi nel mondo online e cercare di annoiare il meno possibile gli utenti del social network. Sembra infatti che il precedente news feed di Zuckerberg sia stato spremuto come un limone dalle varie aziende per scopi pubblicitari e abbia infastidito, con il passare del tempo, molti degli utenti a tal punto da fargli passare meno tempo all’interno della piattaforma social. E meno tempo si sa, equivale a meno impression e quindi meno introiti pubblicitari. I più preoccupati da queste nuove modifiche sembrano essere i proprietari delle pagine, soprattutto gli editori, che per anni hanno investito su Facebook pensando davvero che esso potesse portare un numero più elevato di utenti a navigare all’interno dei loro siti internet. Inoltre ci sono numerosi dubbi su come un’informazione non accurata pubblicata da un parente o un amico possa essere pubblicizzata in modo eccessivo e capillare all’interno della piattaforma, andando a confermare pareri e informazioni non corrette.

Tra rumors, dubbi e incertezze varie, l’aggiornamento news feed 2018 di Facebook sembra essere ormai una realtà consolidata nel panorama social. Zuck riuscirà davvero a far riscoprire quel senso di comunità e di appartenenza digitale di cui si fa portavoce o non farà altro che aumentare gli effetti negativi del panorama online? lo scopriremo presto attraverso l'analisi dei primi dati sul cambio di questo algoritmo.

Pubblicato il (venerdì 19 gennaio 2018)

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it