Search
Reputation News
Rassegna Stampa
lunedì 30 ottobre 2017

AFFARI & FINANZA /REPUTATION MANAGER: LO SCETTRO RESTA NELLE MANI DI MARCHIONNE

MARCHIONNE CONFERMA LA PRIMA POSIZIONE, SEGUITO DA VICINO DA CAIRO. STARACE SALE DI UNA POSIZIONE E GUADAGNA LA MEDAGLIA DI BRONZO. NEW ENTRY CATTANEO, COME NUOVO PRESIDENTE DI NTV, AMOS GENISH (NUOVO AD DI TIM), CATIA BASTIOLI PRESIDENTE DI TERNA E ALBERTO BOMBASSEI PRESIDENTE DI BREMBO.

CLASSIFICA TOP 15

Sergio Marchionne (FCA)

75,6

Urbano Cairo (Cairo Communication)

73,6

Francesco Starace (Enel)

61,9

Claudio Descalzi (Eni)

58,5

Diego Della Valle (Tod’s)

58,4

Marco Tronchetti Provera (Pirelli)

54,8

John Elkann (FCA)

53,4

Flavio Cattaneo (Ntv)

53.0

Philippe Donnet (Generali Assicurazioni)

52,8

Ennio Doris (Mediolanum)

52,5

Catia Bastioli (Terna)

51,7

Remo Ruffini (Moncler)

51,2

Amos Genish (Tim)

51,1

Alberto Bombassei (Brembo)

49,8

Andrea Bonomi (Investindustrial)

48,8

IDENTITÀ DIGITALE E QUALITÀ DEI CONTENUTI

“Da questo mese l’Osservatorio amplia il paniere di riferimento ai 100 Top Manager più rilevanti del panorama italiano. Questo importante lavoro di ricerca monitorerà mensilmente tutte le informazioni riguardanti le figure chiave delle aziende al centro dello scenario economico nazionale” dichiara Andrea Barchiesi, CEO di Reputation Manager.

Il podio

Sergio Marchionne mantiene la palma d’oro con l’aumento di un punto percentuale (75,6) grazie soprattutto a quello che gli analisti finanziari definiscono un miracolo: “FCA è rinata: miracolo di Marchionne in 7 anni, cura del manager in pullover ha funzionato” e ancora Marchionne è riuscito a salvare FCA e a rilanciarla sul mercato assieme a tutto il Lingotto. Non lo dicono gli adulatori ma i numeri”. Fca ha raddoppiato nell’ultimo anno il suo valore in borsa, e questo alla soglia della fine del suo mandato (ha confermato le dimissioni per inizio 2019) sembra aver convinto tutti che la sua strategia ha funzionato:

  •  “Secondo Goldman Sachs, però, Fca potrebbe raddoppiare di nuovo rispetto alla performance attuale: il titolo, scrivono gli analisti della banca americana, dovrebbe raggiungere quota 25,9 euro, rispetto ai 19,2 delle ultime stime. E questo grazie alla valorizzazione dei marchi premium (Alfa Romeo e Maserati), di Jeep, e all’interesse manifestato da aspiranti compratori, cinesi e non”.

Anche per l’identità digitale di Urbano Cairo, al secondo posto con 73,6, giocano un ruolo fondamentale i numeri del fatturato:

  • “Il gruppo editoriale Rcs è tornato in utile. Dopo nove anni la società ha conseguito un risultato netto positivo di 24 milioni di euro”.

I crescenti risultati finanziari positivi per il gruppo RCS, insieme alla definizione della nuova squadra del Torino con l’acquisto di Niang:"Questo è un Torino fortissimo, fra i migliori degli ultimi 20, 30 o 40 anni. Sarà il campo a dire dove va spostato il periodo". Così Urbano Cairo, presidente granata, elogia il suo Toro, che ha aggiunto Niang come ultimo tassello di un grande mercato.” e il ricevimento del Premio Piepolo (come miglior imprenditore ai fini dello sviluppo delle relazioni commerciali tra Italia e Spagna) fanno quindi raggiungere a Cairo i 73,6, con l’aumento di un punto rispetto alla classifica precedente.

Francesco Starace guadagna invece una posizione e si classifica terzo con 61,9. In primo piano per la sua web identity:

  • L’inserimento di Enel, per la seconda volta, nella lista “Change The world” di Fortune, che classifica le principali aziende nel mondo che hanno un impatto sociale positivo attraverso le attività che sono parte della loro strategia di business. Enel è l’unica utility e la sola azienda italiana a comparire nell’elenco:
    • “La rivista elogia Enel per l’impegno a diventare carbon free entro il 2050. Nel 2016, il Gruppo ha prodotto il 46% di energia senza emissioni di CO2.”
    • “Tra i principali progetti del Gruppo, Fortune ha menzionato Cerro Pabellon, il primo impianto geotermico del Sud America e l’Hub Vehicle-to-grid (V2G) in Danimarca, che convoglia l’energia inutilizzata dai veicoli elettrici verso la rete. L’Hub del V2G è un esempio della collaborazione che Enel ha con le start-up innovative in 80 progetti in tutto il mondo”. 
  • l’investimento da parte di Enel di 300 milioni in auto elettriche, annunciato durante la partecipazione ad un evento prestigioso come il Forum Ambrosetti:
    • “Enel è pronta ad investire "da 100 a 300 milioni di euro nei prossimi tre anni", in favore di un numero di colonnine di ricarica per le auto elettriche che varia "tra 7.000 e 12.000 unità". Lo ha detto l'AD di Enel, Francesco Starace”
  • l’inaugurazione della prima centrale geotermica del Sud America:
    • "Siamo orgogliosi di inaugurare Cerro Pabellón, un importante traguardo non solo per noi, ma per tutto il Sud America, che aiuterà il Cile a diversificare il proprio mix di generazione”, ha commentato l’AD di Enel Francesco Starace.”

Da questo mese l’osservatorio di Reputation Manager ha preso in considerazione la lista dei 100 manager con la migliore web reputation. Si registra quindi l’ingresso di nuovi manager nella top 15.

  • Flavio Cattaneo, nominato nuovo amministratore delegato di NTV, che si posiziona 8° con 53 punti:
  • “Cattaneo, al quale vengono attribuiti tutti i poteri per l’amministrazione della società, aveva guidato «con successo» — puntualizza la nota della società —l’azienda fino a marzo 2016. Il nuovo management avrà il compito di realizzare un ulteriore potenziamento industriale della società, anche attraverso la valorizzazione dei suoi asset. Si parla anche della quotazione in Borsa, forse già nel 2018. 

  • Catia Bastioli, Presidente di Terna, che si classifica undicesima con 51,7 punti, grazie a contenuti che riguardano l’eccellenza nella sostenibilità della società che si conferma per il settimo anno consecutivo negli Indici Stoxx Global Leaders Indices:
  • La presenza in questo indice internazionale conferma la sostenibilità come elemento chiave della strategia di Terna per coniugare investimenti e crescita del Paese, attraverso lo sviluppo e l’ammodernamento di una rete elettrica sempre più sicura, a minimo impatto ambientale e con costi ridotti per la collettività”

  • Amos Genish, nuovo Amministratore Delegato di TIM, che arriva in tredicesima posizione, con un punteggio di 51,1, grazie ai commenti sul nuovo incarico, accolto positivamente dagli osservatori:
  • In consiglio, dove pure viene cooptato, la nomina di Genish passa comunque all’unanimità: un riconoscimento al valore del manager israeliano, classe 1960, apprezzato dal mercato per i suoi successi in Brasile dove ha creato Gvt, operatore numero uno nella banda larga, e dove ha guidato Telefonica Brasile-Vivo, prima di approdare a Parigi, a Vivendi, dove si è occupato di convergenza tra contenuti e tlc. 
  • “Il manager israeliano lavora al piano di rilancio: “Telecom sarà una vera società digitale”. 
  • Alberto Bombassei, presidente Brembo, che si aggiudica il 14° posto con 49,8 punti, grazie a contenuti che riguardano le sue dichiarazioni in merito alla sicurezza sul lavoro e su positivi segnali di crescita del mercato:
  • “Credo che per definizione le automazioni e tutta la parte di meccanizzazione dei lavori più rischiosi dovrebbero portare una maggiore sicurezza sul lavoro". E' quanto sostiene il presidente di Brembo, Alberto Bombassei, interpellato dall'ANSA, dopo il richiamo del Capo dello Stato, Sergio Mattarella.”
  • Alberto Bombassei: "La ripresa c'è grazie ai consumi, da me 400 nuovi ingressi in un anno" e le dichiarazioni fatte.
Precedente 1 2 3 4 5 6 7  Successivo

REPUTATION MANAGER

Reputation Manager S.r.l. a socio unico
Cod.Fisc./P.IVA 0756941 096 7 Registro Imprese di Milano - R.E.A. MI-1967717 - Capitale Sociale € 71.450,00.= i.v.
Tutti i diritti sono riservati.
NEWSLETTER
Acconsento al trattamento dei miei dati personali(*)

ISO9001 Reputation Manager è certificata UNI EN ISO 9001:2008 (Certificazione N° 9175.RPTM).
UNI EN ISO 9001:2008, Sistemi di gestione per la qualità dei processi aziendali e produttivi, è la norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per aziende ed enti. I requisiti espressi sono di "carattere generale" e possono essere adottati da ogni tipologia di organizzazione.

Reputation Manager S.r.l. è fondata da un gruppo di professionisti provenienti dalle più grandi realtà internazionali di consulenza e industria specializzati dal 2004 nelle tematiche di Reputazione Online e Web Intelligence.

Il nostro obiettivo è promuovere la crescita e lo sviluppo delle imprese tramite l’innovazione dei processi, delle metodologie organizzative e delle tecnologie informatiche.

Specializzazione nelle tematiche reputazionali e di brand monitoring Reputation Manager è frutto di una forte specializzazione dell’azienda sulle tematiche inerenti la reputazione e la misurazione degli impatti nei brand, prodotti e servizi. Vengono adottate le più innovative tecnologie e metodologie al servizio dell’eccellenza e della massima fruibilità pratica dei risultati. Molte delle innovazioni apportate sono una novità per il panorama nazionale.

Esperienza a 360° nelle problematiche web 2.0 Realizzazione di progetti nelle differenti aree costitutive del web 2.0: analisi reputazionale, raccolta opinioni, webanalytics, integrazione CRM, portali B2C, portali B2B, SEO, SEM, servizi ASP, usabilità, profilazione utenza, integrazioni con soluzioni VOIP. Ricerca e sviluppo La ricerca e sviluppo è un fattore di primario interesse nella mission aziendale. Il 30% delle risorse lavorano su progetti di ricerca e innovazione.

Dove siamo (Sede Operativa) Reputation Manager Via Gabriele D'Annunzio, 27 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02 928501 Fax: +39 02 92850190 E-mail: info@reputazioneonline.it